Little Mary

Little Mary Vivaldi

Di PAOLOKECORRE ,

pre1

Come il termine sta ad indicare, significa ovviamente ripetere una stessa distanza per svariate volte, alternandola ad un periodo di recupero. Anche i runners più evoluti spesso faticano ad individuare il lavoro più corretto, e la velocità adeguata a cui eseguirlo, per ciò verso cui hanno intenzione di allenarsi o la qualità che vogliono migliorare. Si tratta innanzitutto di individuare "verso dove vogliamo andare". Per sapere a quale ritmo correre le ripetute abbiamo imparato come misurare la nostra Soglia ed utilizzare quindi questa come velocità di base su cui impostare i nostri allenamenti. Ovviamente le velocità di riferimento saranno percentualmente diverse sulla base delle distanze da ripetere e tanto superiori quanto più brevi i tratti di corsa. Le caratteristiche di ciascuno di noi sono assai diverse e come in tutti gli altri ambiti che riguardano "l’allenologia", praticamente sempre A STIMOLO UGUALE CORRISPONDE RISPOSTA DIVERSA.

Nel definire un allenamento di ripetute dobbiamo quindi calcolare bene i parametri che ne determinano il diverso risultato. La DISTANZA da correre, la QUANTITA’ di ripetizioni, la VELOCITA’ di corsa e ovviamente il RECUPERO tra una e l’altra.

Twist Calf Bianco
  • Distanza – Le distanze "classiche" delle ripetute sono solitamente comprese tra i 400mt ed i 5000mt. Generalmente si utilizzano quelle tra 400 e 1000mt per gli allenamenti fino ai 10km e quelle tra 1000 e 5000mt per le distanze fino alla maratona.
  • Quantità – Il numero di ripetizioni da svolgere dovrà essere ovviamente progressivo per arrivare ad un chilometraggio complessivo pari alla distanza abitualmente corsa
  • Recupero – Proporzionale alla distanza corsa
  • Velocità – In percentuale su quella della soglia anaerobica

In modo semplicistico riduciamo il discorso alle ripetute che hanno l’intento di migliorare la nostra soglia innalzandone il livello. Queste andranno corse quindi a velocità prossime a quella stessa velocità e per l’esattezza possiamo usare queste percentuali di lavoro rispetto alla velocità di sogliaAldo Greiman Scarpe Da Ginnastica Basse Uomo Multicolore bright White 2 Vday:

Nike Downshifter 7 Scarpe Da Corsa Uomo Black total orange-white

400

+7%

800

+5%

1000

+4%

Mary Little 2000

+3%

3000

+1%

Little Mary 5000

0

Rieker - B4870 Loafers amp; Mocassins-men Mocassini Uomo Blu denim atlantis weiss

Le ripetute alle velocità prossime alla soglia anaerobica sono tra i lavori più duri ed impegnativi per il runner, perché richiedono un elevato impegno fisico e inizialmente i chilometraggi totali, cioè ripetute più recuperi, è consigliabile che non siano superiori ai soliti chilometraggi a cui si è abituati. Propongo ora alcuni schemi classici di ripetute validi per la preparazione di distanza differenti.

10 km – Chi corre questa distanza dovrà allenarsi ai ritmi sostenuti e le ripetute tipo potranno essere per esempio sui 400mt per un quantitativo che da 5-6 potrà arrivare anche a 12-15, una velocità superiore alla soglia fino al 7% ed un recupero pari al tempo di corsa.

21 km – Generalmente i problemi maggiori su questa distanza riguardano la "tenuta del ritmo". Utili a questo scopo sono delle ripetute di 2000-3000 mt per un quantitativo che può passare da 2 fino a 4, una velocità che inizialmente deve essere quella della soglia ed un recupero da correre possibilmente anch’esso ma a ritmo lento per 600-800mt.

Maratona - In questo caso per le ripetute diviene fondamentale l’individuazione del "ritmo gara" perché ad esso faranno riferimento le prove. Mentre la velocità infatti andrà a ridursi fino ad essere pari o anche leggermente inferiore (con un margine di +/- 3%) a quella di soglia, la distanza elevata fino anche a 5000mt, il numero di ripetute in chi ha una buona base di allenamento può arrivare fino a 3 ed il recupero dovrà essere corso gradualmente fino alla velocità di gara. In questo modo si sarà in grado di far diventare il recupero, parte principale della seduta e l’impegno per il controllo del ritmo sarà d’aiuto poi in gara.

Buone corse a tutti

Little Mary
Little Mary
Little Mary Vivaldi Little Mary Vivaldi Little Mary Vivaldi Little Mary Vivaldi Little Mary Vivaldi Little Mary Vivaldi
Perché comprarlo?

Polacchini Little Mary Vivaldi da bebè, in pelle a punta rotonda, stringati (4 occhielli), montati su una suola in cuoio e caucciù. Adorabili col loro look collegiale, le "very British" Vivaldi di Little Mary si prendono cura tanto del comfort e della stabilità quanto dello stile.

Più info
Tipo Stivaletti e tronchetti
Ref. 25701
Stagione Primavera/Estate
Calzata Stretta
Paese di fabbricazione Francia
Costruzione Saldato
Numero di riferimento 22
Colore Bianco
Altezza del tacco 1 cm
Fodera Cuoio
Top / Tomaia Cuoio
Soletta Cuoio