Baranzate in bianco e nero

Baranzate in bianco e nero è un percorso di fotografia partecipata che ha fatto dialogare il bellissimo lavoro di Bruno Zanzottera, fotografo professionista che per circa un anno è entrato nelle case di Baranzate per ritrarre gli abitanti di oggi, con le immagini che raccontano dell’identità storica di questo luogo, scatti recuperati nei solai, nelle cantine e tra i ricordi degli abitanti.

A Baranzate intorno ai primi anni 60 abitavano circa 800 persone, una piccola comunità che, in poco più di 10 anni, è divenuta uno dei più attivi e popolati quartieri industriali dell’hinterland milanese.
Questa mostra parla della Baranzate di oggi e di ieri, di una “Baranzate in Bianco e nero”, come le fotografie sbiadite del passato e i ricordi dei primi abitanti, ma anche di una Baranzate a colori fatta da volti diversi, di profumi e sapori dal mondo.
Una mostra che parla di trasformazioni e cambiamenti, di storie di vita, di arrivi e partenze, di “flussi migratori, di confitti e dinamiche sociali tra loro molto simili ma anche diverse, che si ripropongono a distanza di anni e che si è voluto provare a mettere insieme per un reciproco ri-conoscimento.

Iniziativa promossa dal progetto S-cambio, gestito dalla Cooperativa Dike, dal Comune di Baranzate e dall’Azienda Speciale Consortile Comuni Insieme per lo Sviluppo Sociale, con il contributo di Fondazione Cariplo.
Hanno lavorato a questo progetto: Francesco Di Ciò, Marcello Balestrieri, Elia Rollier, Luana De Stasio e Cristiana Rossi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>